News

Cicloturismo “il valore di fare formazione”

Come sta andando la stagione 2022?

Da quello che si può notare in giro, siamo tornati a livelli decisamente alti ed importanti per quanto riguarda il ritorno delle presenze straniere ma anche italiane sui nostri luoghi di vacanza. In particolare sempre stando a quello che si vede anche il Lago di Garda si conferma tra le mete più gettonate e particolarmente apprezzate per le vacanze degli stranieri. 

Tutto questo è sicuramente gratificante, ma quello che a noi sta saltando molto all’attenzione è che siamo tornati ad un turismo di massa che sicuramente crea economia e movimento, ma che rimane standardizzato spesso sulle tratte classiche di un turismo tradizionale. Questo un po’ ci dispiace perché per noi la cosa più importante per un  territorio ad alta vocazione turistica ed esperienziale come questo dove da ormai qualche anno abbiamo deciso di operare è quella di offrire un prodotto diverso, alternativo, più lento, consapevole e che dà valore al territorio che ci circonda. 

Abbiamo un entroterra collinare che è sicuramente il valore aggiunto e che merita di essere promosso, vissuto e scoperto e che grazie al cicloturismo può generare nuovi e abbondanti interessi di valore dati dalla presenza di borghi caratteristici, produzioni enogastronomiche, e la riscoperta del contatto con la natura.

E’ proprio il cicloturismo una delle attività maggiori che deve essere promossa all’interno di territori cosi diversificati perché permettere di raggiungere posti insoliti, vedere luoghi con occhi diversi, riconnettersi con ciò che ci circonda e ci fa riscoprire quel sano piacere di una pedalata attiva e dinamica che ci fa stare bene. In questi ultimi anni sicuramente questa nuova modalità di fare vacanza si è sviluppata molto e sempre più persone scelgono almeno un giorno di muoversi in bicicletta se non addirittura per l’intera vacanza. Questo sta generando ovviamente l’interesse di molti a partire dalle istituzioni pubbliche fino alle strutture ricettive che vedono un opportunità da sfruttare.

Ma come rendere il cicloturismo, il turismo esperienziale un opportunità per dare valore a se stessi, al territorio a ciò che ci circonda?

Lavorando e collaborando con molte strutture ricettive ci siamo accorti che spesso manca proprio la conoscenza di questo tipo di attività e settore, a volte è approssimativa e si pensa che con poco si può fare tanto o che comunque per quanto importante basta dare un bicicletta e far andare il turista. Per noi invece il concetto è totalmente diverso, proprio perché grazie a questo tipo di turismo possiamo valorizzare la struttura ricettiva e non solo crediamo che la formazione in questo campo sia importante. 

Essere consapevoli di come è organizzato il territorio attraverso i percorsi cicloturistici, quali infrastrutture sono presenti, la differenza tra piste ciclabili e percorsi cicloturistici, conoscere i possibili utenti che desiderano muoversi in bicicletta, l’evoluzione della bicicletta in questi anni e infine avere dei servizi organizzati all’interno della struttura come accoglienza e ricovero delle biciclette, proposte di bike tour, e soprattutto avere una reception o front office che sa non solo offrire possibilità ai clienti che chiedono informazioni ma essere pro attiva nel dare consigli e opportunità sia nella fase di prenotazione attraverso la comunicazione digitale (email e altro) ma anche i  presenza fa si che il livello e la qualità si possa elevare.

 

E poi per finire tutta la parte del social marketing per costruire uno storytelling emozionale che possa creare interesse, emozione e voglia di venire per far si che non solo il territorio diventi una destinazione, ma proprio chi propone servizi e opportunità legate al cicloturismo possa essere una scelta di primaria importanza per il nuovo potenziale cliente.

Tutto questo è diventato per noi un opportunità che ci da la possibilità di mettere a disposizione il nostro tempo per affiancare strutture ricettive, associazioni, e non solo nell’iniziare un percorso che con il tempo può dare veramente i suoi frutti, perché non c’è cosa più bella che costruire un percorso di opportunità passo dopo passo.

Allora non vi viene voglia di fare un passo in più?

Potete visitare anche la nostra sezione dedicata proprio alla consulenza e formazione!